Select Page

Piccole casette in legno 3X3 sugli alberi, ciascuna in grado di ospitare un nucleo familiare di massimo quattro persone: si tratta del primo progetto Bed & Tree della Puglia ed è stato realizzato nel «Parco Avventura» di Biccari. Venti posti letto per soggiorni brevi: un’offerta che si aggiunge ai servizi già offerti dal Parco Avventura (laboratori didattici, trekking, orienteering, tiro con l’arco e musica nel bosco) che in un anno ha registrato 5mila presenze.

Lo scenario – dicono i promotori dell’iniziativa – è accattivante: ci sono il Lago Pescara, l’unico montano della Puglia e il Monte Cornacchia, la vetta più alta della Regione, collegati da un sentiero naturalistico che dalle sponde del lago porta alla cima del monte, dalla quale, in assenza di foschia, è possibile osservare il Tavoliere e le cinte del Castello di Lucera. «Sarà un po’ come vivere in tenda» spiega Mario De Angelis, presidente dell’associazione «Daunia Avventura», spin-off della Ecol Forest, società cooperativa agro-forestale che opera nel settore della gestione ambientale/forestale delle aree naturalistiche.

L’idea nasce all’interno del  press tour «Natura in Festa», promosso dal Comune di Biccari e finanziato dalla Regione Puglia grazie al Programma Operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 «Attrattori culturali, naturali e turismo», Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.

fonte: https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/